Ultime Notizie

18 lug

Rosita.. a New York per amore della recitazione

Ciao, raccontaci un pò di te.. come ti chiami, quanti anni hai e quali sono le tue origini

Ciao, mi chiamo Rosita Maugeri ho 33 quasi 34 anni sono nata sotto il sole battente della Sicilia - Catania- ma vivo da quando sono piccola a Milano

Che studi hai fatto e dove? Quali erano i tuoi sogni?

Ho studiato lingue sia al liceo che all'università, alla statale di Milano. Tra i 20 e i 30 anni ho sognato di lavorare come attrice professionista qui in Italia

Quando hai deciso di lasciare l' Italia e perchè?

Durante l'università, grazie ad un'amica, ho conosciuto il teatro e me ne sono innamorata. Da lì ho iniziato parallelamente a studiare recitazione. Durante un seminario ho conosciuto John Strasberg, figlio di Lee Strasberg, padre della scuola realista. Ho passato la selezione per entrare nella sua Accademia a NYC e così poco dopo la laurea sono partita alla volta della Grande Mela

Raccontaci della tua esperienza all' estero: dove hai vissuto? Quali esperienze lavorative hai avuto?

Frequentavo la scuola a Manhattan e vivevo nel Queens. Dopo qualche mese mi sono accorta che li la vita era troppo cara e ho iniziato a lavorare come babysitter e cameriera. Sono stata in tutto 2 anni

Dove vivi ora e quali sono i tuoi progetti imminenti?

Ora vivo a Milano, ho imparato molto dal mondo dello spettacolo, ma dopo una decina d'anni ho capito che avevo il desiderio di dare sfogo ad altri miei talenti. Mi sono rimessa a studiare specializzandomi diventando un'esperta in educazione sessuale iscritta all'albo FISS. Sono una consulente del benessere sessuale de La Valigia Rossa e tra un anno diventerò a tutti gli effetti una Consulente Sessuale accreditata. Nel futuro desidero diventare una coach del benessere a 360 gradi

Hai condiviso con qualcuno la tua esperienza all' estero?

Sono partita da sola per NY, lì ho conosciuto tante persone con cui ho condiviso il mio percorso.

Come ti sei integrata nella realtà americana?

Vivendo la cittá. NY è come un Luna Park, infiniti stimoli, occasioni, persone, destini che si incrociano. Mi ci sono immersa nel profondo, e ho imparato tanto. È stata una grande scuola di vita

Consiglieresti l' esperienza all' estero e perchè?

Certo, a chiunque, non importa l'età. Vivere all'estero ti permette di conoscere parti di noi che altrimenti rimarrebbero sopite


Leggi tutto
04 lug

Antonella.. Erasmus a Granada

Ciao, raccontaci un po’ di te... come ti chiami, quanti anni hai e quali sono le tue origini

Ciao! Mi chiamo Antonella, ho 33 anni e vivo in un paese alle porte di Milano, dove sono nata e cresciuta.

Che studi hai fatto e dove? Quali erano i tuoi sogni?

Ho svolto gran parte dei miei studi a Milano, la mia città natale.

Dopo aver conseguito un diploma ad indirizzo magistrale, cercai lavoro come insegnante all’interno delle scuole materne. Non trovando nell’immediato alcuna opportunità in quell’ambito, iniziai a lavorare come cassiera in un supermercato e poi come commessa in una pasticceria.

Questi lavori però rappresentavano per me solo una fonte di guadagno, non mi gratificavano minimamente. Ogni giorno di più, sentivo il desiderio di dedicarmi a qualcosa che potesse stimolarmi maggiormente.

All’età di 26 anni, decisi di iscrivermi nuovamente all’Università, scegliendo la facoltà di Lingue e Letterature straniere.

Non sapevo esattamente cosa desiderassi fare e riprendere a studiare dopo tanti anni fu davvero faticoso. Ma decisi di tentare! Avevo sempre avuto passione per le lingue straniere e adoravo viaggiare. Inoltre, mi attraeva l’idea di sapermi esprimere correttamente in una o più lingue diverse dalla mia e di poter lavorare in un contesto ad ampio respiro culturale.

Quando hai deciso di lasciare l'Italia e perché?

Ho lasciato per la prima volta l’Italia nel 2011, quando la mia Università mi selezionò per partecipare al programma Erasmus, un progetto di mobilità studentesca all’interno dell’Unione Europea. Così sono approdata in Spagna, più precisamente a Granada, nel cuore dell’Andalusia!

 

All’inizio, l’idea di questa esperienza mi spaventò: per la prima volta in vita mia avrei vissuto da sola e oltretutto in un Paese straniero.

Una volta arrivata sul posto, però, alla sola vista di quella città così magica, molte delle mie paure svanirono. Non solo! Mi trovai talmente bene in quel nuovo piccolo mondo che richiesi l’estensione del periodo di studio da sei mesi a 9 mesi!

 

Raccontaci della tua esperienza all' estero: dove hai vissuto? Quali esperienze lavorative hai avuto?

 A Granada ho vissuto in una casa in affitto, molto vicina al centro. La casa era grande, luminosa e accogliente; il prezzo dell’affitto era davvero basso, decisamente a misura di studente!

Avevo la mia stanza singola, ma condividevo l’appartamento con altre tre persone: un ragazzo francese, una ragazza tedesca e un ragazzo spagnolo.

Condividere l’appartamento con persone di tre culture differenti, è stata per me una fonte di grande arricchimento personale.

Lo scambio culturale fu sicuramente facilitato dal fatto che tra noi si creò un ottimo rapporto personale, che tuttora manteniamo a distanza.  

Durante il mio soggiorno in Spagna, non ho svolto alcuna esperienza lavorativa.

Dove vivi ora e quali sono i tuoi progetti imminenti?

Ora vivo a Milano, mi sono laureata un anno fa. Al momento, sto lavorando presso l’Aeroporto di Milano Linate, come addetta al check-in aeroportuale.

E’ un lavoro molto dinamico, a stretto contatto con persone di diversa lingua e nazionalità. Questi sono i due aspetti che amo di più.

Allo stesso tempo, però, è un lavoro molto stressante, che richiede constante pazienza e nervi saldi.

Per ora sono contenta di questo lavoro. Tuttavia, non escludo la possibilità in futuro, di cercarne un altro, magari anche in Spagna…un Paese che tanto amo e che mi ha regalato emozioni indimenticabili.

Perché Milano?

Per ora ho intenzione di fermarmi a Milano e di acquisire un po’ di esperienza professionale nel lavoro che sto svolgendo. Più avanti si vedrà.

Hai condiviso con qualcuno la tua esperienza all'estero?

No, non ho condiviso la mia esperienza né con amici né con altre persone già conosciute.

Sono partita da sola. Tuttavia, durante il mio soggiorno in terra straniera ho avuto la fortuna di conoscere tante persone nuove.

Come ti sei integratoa nella realtà spagnola?

Mi sono integrata perfettamente! Granada è una città universitaria di piccole dimensioni, è abbastanza facile conoscere persone nuove. Oltretutto, la gente del posto è davvero ospitale, hanno fatto il possibile per farmi sentire a casa!

Ho stretto amicizia con molti studenti Erasmus, ma anche con tante persone native della città. In questo mi ha sicuramente aiutato il fatto di essermi iscritta ad un corso locale di Capoeira, un’arte marziale di gruppo estremamente affascinante.

Consiglieresti l'esperienza all' estero e perché?

Consiglierei un’esperienza all’estero a chiunque! E’ un’opportunità che davvero apre la mente e allarga gli orizzonti.

Consente di conoscere nuovi luoghi, nuove persone e di confrontarsi con culture e tradizioni diverse dalle proprie. Ma non è solo questo! Vivere per un certo periodo da soli in un Paese straniero permette di confrontarsi con sé stessi, quindi con le proprie potenzialità ma soprattutto con le proprie ansie e paure. E alla fine spesso si scopre che le prime sono maggiori di quelle si pensava, mentre le seconde diventano a poco a poco più piccole!

In definitiva, credo che vivere un’esperienza all’estero sia un’occasione di grande crescita e arricchimento personale.

 

Leggi tutto
17 giu

Veronica.. attratta dall' energia vulcanica di Lanzarote!

- Ciao, raccontaci un pò di te.. come ti chiami, quanti anni hai e quali sono le tue origini
Ciao! Mi chiamo Veronica e ho 36 anni. Sono originaria di Varese e vivo a Lanzarote da circa dieci anni. 
 
- Che studi hai fatto e dove? Quali erano i tuoi sogni?
Mi sono lauerata in Traduzione ed Interpretazione di Trattativa presso la SSLMIT di Forlí. Nel corso degli anni ho avuto diversi sogni e tutti differenti tra di loro ma con un comune denominatore: trovare il mio posto ideale nel mondo.
 
- Quando hai deciso di lasciare l' Italia e perchè?
Ho lasciato l'Italia subito dopo la maturità. Mi sono recata a Londra per via dell'inglese, come fanno in molti, ma soprattutto conoscere un posto che da molti anni mi affascinava: l'Inghilterra. Durante le superiori mi ero interessata molto alla cultura britannica, dal cinema alla musica, dagli usi e costumi agli innumerevoli stereotipi, dall'idioma alla sua storia. L'idea era quella di restarci qualche mese, ma alla fine vi rimasi due anni. Dopodiché rientrai in Italia per frequentare l'Università.
 
- Raccontaci della tua esperienza all' estero: dove hai vissuto? Quali esperienze lavorative hai avuto?
A parte Londra, dove ho vissuto per circa due anni lavorando come commessa in Covent Garden, ho vissuto esperienze più o meno brevi in altri paesi. Ho fatto la babysitter negli Stati Uniti, la volontaria in Brasile la guida turistica in Grecia ed infine, grazie al progetto Erasmus dell'Università, ho conosciuto le isole Canarie e me ne sono innammorata subito. Dopo la laurea ci sono tornata con l'idea di stabilirmi.
 
 
- Dove vivi ora e quali sono i tuoi progetti imminenti?
Attualmente risiedo a Lanzarote, isola che mi ha stregato ed invogliato a "mettere radici". Da dieci anni lavoro nel campo del turismo, anche se il mio sogno è quello di aprire un piccolo maneggio, visto che i cavalli, e gli animali in generale, sono la mia passione.
 
- Perchè Lanzarote?
Ho scelto Lanzarote dopo aver vissuto su altre isole dell'arcipelago. C'è un'energia speciale qui, ed il paesaggio è mozzafiato. Vivo qui da quasi dieci anni ed ogni giorno mi sorpendo della bellezza che mi circonda. Ho avuto anche la fortuna di trovare una casetta isolata a pochi passi dal mare e con un sacco di terreno. Qui ho realizzato due dei miei sogni; avere un cavallo tutto mio e vivere sull'oceano!  
 
- Hai condiviso con qualcuno la tua esperienza all' estero?
La verità è che ho sempre viaggiato da sola, anche se poi in ogni luogo ho trovato dei compagni d'avventura con cui ho condiviso tutte le esperienze. Alcuni, persone incredibili che grazie al cielo tutt'oggi fanno parte della mia vita, seppur dalla distanza. Posso dire che nel corso degli anni e dei viaggi, ho stretto amicizie davvero meravigliose!
  
- Come ti sei integrato/a nella realtà (della destinazione in cui eravate o siete)?
Integrarsi su un'isola piccola come Lanzarote è piuttosto facile, anche perché la maggior parte della gente che incontri è un po' come te: uno straniero alla ricerca della tranquillità. Se poi ti piace la natura e lo sport qui puoi trovare mille modi piacevolissimi di passare il tempo libero e di conoscere gente con i tuoi stessi interessi. L'importante è essere aperti e ben disposti, e credo che ci si possa integrare un po' dappertutto.

Consiglieresti l' esperienza all' estero e perchè?
Fare esperienza all'estero è qualcosa che raccomando a tutti perché permette di conoscere posti, realtà, persone differenti e vivere avventure che, in un modo o nell'altro ci arricchiranno di sicuro. Non importa se poi uno decida di trasferisi all'estero o meno, il fatto di vivere un periodo fuori dai propri confini è di per sé motivo di soddisfazione e crescita personale. Per non parlare dei ricordi che si creano e che ci accompagneranno sempre. Insomma, non c'è nulla perdere e tutto da guadagnare!    

Leggi tutto
06 giu

Elisa.. Italiana in Francia per amore della filologia

- Ciao, raccontaci un pò di te.. come ti chiami, quanti anni hai e quali sono le tue origini

Ciao! Mi chiamo Elisa, ho 33 anni e sono nata e cresciuta a  Milano

- Che studi hai fatto e dove? Quali erano i tuoi sogni?

Ho studiato letteratura straniera e italiana, in Francia e in Italia

- Quando hai deciso di lasciare l' Italia e perchè? Raccontaci della tua esperienza all' estero: dove hai vissuto? Quali esperienze lavorative hai avuto?

Ho lasciato l’Italia la prima volta a 23 anni, quando sono partita per fare l’Erasmus, in Francia, per imparare la lingua e mi sono convinta ancora che il contatto con un’altra cultura mi avrebbe sempre arricchita, nella vita. La seconda eseprienza all’estero è avvenuta sempre in Francia, ma per lavoro questa volta: ho insegnato lingua e letteratura italiana all’università, in veste di lettrice. Quando sono arrivata ero sola, ma nel giro di poco tempo ho conosciuto delle belle persone  che mi hanno insegnato molto e che porto tuttora nel cuore

- Dove vivi ora e quali sono i tuoi progetti imminenti?

Ora vivo a Milano, città in cui lavoro come insegnante, ma di sogni ne ho ancora tanti e, dopo qualche anno di pausa, sono pronta a mettermi in gioco per realizzarli: mi piacerebbe approfondire alcuni aspetti della cultura francofona e, perché no, fare un viaggetto nel Québec o nella Polinesia francese… un po’ di freddo e un po’ di caldo!

Consiglieresti l' esperienza all' estero e perchè?

L’esperienza all’estero è molto importante per la crescita professionale, ma soprattutto per quella personale. Mettere il naso fuori dal proprio orto aiuta tutti, anche i più timorosi, a mettersi in discussione, a superare gli stereotipi e i luoghi comuni, ad accettare e conoscere le diversità.

Buon viaggio a tutti!



Leggi tutto
10 mag

Alla scoperta di angoli di mondo lontani: Giulia in Australia

  • Ciao, raccontaci un pò di te.. come ti chiami, quanti anni hai e quali sono le tue origini? Ciao!  Mi chiamo Giulia, ho 32 anni e sono Italiana. Al momento vivo a Milano, dove mi sono laureata in economia e ora studio psicologia
  • Che studi hai fatto e dove? Quali erano i tuoi sogni? Il mio sogno è sempre stato quello di andare a studiare psicologia negli Stati Uniti, aspirazione che non ho ancora messo da parte e che cercherò di realizzare con tutte le mie forze. 
    Grazie a mio padre ed al suo lavoro ho avuto l'opportunità di viaggiare con la mia famiglia sin da bambina, e di vivere in paesi come Inghilterra, Congo, Arabia Saudita ed Egitto
  • Quando hai deciso di lasciare l' Italia e perchè? Tre anni fa poi, ho deciso di lasciare il lavoro da impiegata qui a Milano e sono partita per l'Australia, facendo tappa prima nel sud-est asiatico  per un paio di mesi. I motivi della mia partenza risiedono nel poco interesse per il lavoro che svolgevo e nella voglia di scoprire una parte di mondo così lontana da non poter essere esplorata in poche settimane
  • Raccontaci della tua esperienza all' estero: dove hai vissuto? Quali esperienze lavorative hai avuto?  In Australia ho trascorso in tutto 9 mesi ed usufruendo del working holiday visa ho fatto diversi tipi di lavori: barista, cameriera, lavori nel campo dell'agricoltura e delle pulizie domestiche, infine assistente cuoco in una scuola di cucina
  •  Hai condiviso con qualcuno la tua esperienza all' estero? Ho condiviso questa bellissima esperienza con il mio ex fidanzato e con le infinite conoscenze/amicizie strette strada facendo
  • Come ti sei integrata nella realtà Australiana? Trovo che integrarsi in Australia non sia immediato per via della differenza culturale, ma anche per questo motivo consiglio un'esperienza formativa simile... Ne torni cambiato...sempre che tu non decida di restare!!
  • Consiglieresti l' esperienza all' estero e perchè? Consiglio a tutti di fare almeno una volta nella vita un'esperienza all'estero... apre la mente e ti fa crescere, lasciandoti dentro un segno indelebile e indimenticabile che non si scorda mai
Leggi tutto
05 mag

Agenzia Milano Soggiorni Studio Lavoro, Studiare Lavorare all'estero

Obiettivo estero? Cerchi un'agenzia che organizzi il tuo soggiorno all'estero dall'Italia e che ti accolga all'arrivo in Irlanda o Inghilterra? EazyCity qui a Milano offre vari pacchetti e soggiorni studio e lavoro all'estero per tutte le età. 

La filiale di EazyCity a Milano è situata in pieno centro in Via Ampère 61/A. A differenza di molte altre agenzie EazyCity ha sedi anche in Irlanda e Regno Unito, potendo così gestire direttamente le vostre richieste sul posto ed organizzare al meglio la vostra esperienza di vita all'estero.

Siamo specializzati nelle seguenti destinazioni: Irlanda (Dublino, Cork, Galway e Limerick), Regno Unito (Londra, Edimburgo, Cambridge, Oxford, ecc..), Malta (Valletta e Msida), Stati Uniti (New York, Boston, Miami, Los Angeles, San Francisco), Australia (Sydney, Melbourne, Brisbane e Perth).

Gli alloggi (appartamenti e case) che proponiamo in Irlanda e a Londra sono unicamente gestiti dalla nostra compagnia, un altro grande vantaggio nello scegliere EazyCity, evitandoti così brutte sorprese al tuo arrivo.

Contattaci

Leggi tutto
14 apr

Chiara apre la filiale EazyCity a Milano

Siamo lieti di annunciare l'apertura dell'ufficio diEazyCity a Milano in Via Ampère 61/A, il 18 Aprile 2015.

Chiara Gironi sarà al timone della nuova filiale milanese.

Lavora per la nostra compagnia o apri la tua agenzia EazyCity
: http://www.eazycity.com/eazycity-family

Leggi tutto

Oggetti 11 a 17 di 17 totali

  1. 1
  2. 2